Il racconto di una giornata di degustazioni avvincenti, nell’atmosfera di festa di Chianti Lovers & Rosso Morellino 2022.

Morbi vitae purus dictum, ultrices tellus in, gravida lectus.

Non vedevo l’ora di tornare a Firenze nella bellissima cornice della Fortezza da Basso per l’Anteprima 2022 – Chianti Lovers & Rosso Morellino, evento che finalmente ha segnato il ritorno del pubblico e degli operatori del settore dopo le limitazioni dovute all’emergenza Covid-19 dello scorso anno.

La manifestazione che ha aperto il ciclo delle Anteprime di Toscana 2022 ha visto la partecipazione di 110 cantine con in degustazione oltre 400 etichette, di cui la metà di nuove annate. Le aziende produttrici di Chianti e Morellino hanno proposto in assaggio nuove annate di Chianti D.O.C.G. 2021, Superiore 2020 e Riserva 2019, in uscita nel 2022 e Morellino di Scansano D.O.C.G. 2021 e Riserva 2019, in uscita nel 2022.

La giornata è cominciata con le degustazioni di noi giornalisti della stampa di settore nazionale ed internazionale, il cui servizio è stato svolto in maniera impeccabile dai Sommelier dell’Associazione Italiana Sommelier regione Toscana, ed è proseguita come ai tempi pre-covid con una grande festa che il Chianti e il Morellino di Scansano regalano alla città di Firenze.

Photo by Alessandro Fibbi

Moltissimi gli amanti del vino accorsi per assaggiare le nuove annate – 2000 presenze – la maggior parte giovani, i quali hanno manifestato grande interesse per i vini dichiarando nelle mie interviste pubblicate su Instagram di non aver perso occasione per conoscere i produttori che hanno potuto raccontarli le loro realtà.

Photo by Alessandro Fibbi

Di seguito le eloquenti parole del presidente del Consorzio Vino Chianti Giovanni Busi e del presidente del Consorzio Tutela Vino Morellino di Scansano Bernardo Guicciardini Calamai, che hanno espresso grande entusiasmo per la riuscita dell’evento.

“È stata una bellissima giornata – ha dichiarato il presidente del Consorzio Vino Chianti Giovanni Busi – perché dopo due anni siamo finalmente potuti tornare davanti al pubblico, proponendo ai ‘Chianti lovers’ gli assaggi dei nostri vini. Dopo due anni di restrizioni, necessarie per via dell’emergenza Covid, per noi è stata una liberazione: il lavoro nelle nostre aziende non si è mai fermato, ma non poteva essere condiviso e questo ci ha fatto soffrire. Non è solo una questione economica, perché il vino va ben oltre i fatturati: il vino è socialità, è cura dell’ambiente e del paesaggio, in una parola è un pezzo di vita”.

“Il ritorno in presenza ha permesso nuovamente il confronto diretto con giornalisti, operatori del settore e il pubblico di appassionati che numerosi sono venuti ad assaggiare il Morellino – dichiara Bernardo Guicciardini Calamai, presidente del Consorzio Tutela Vino Morellino di Scansano. Un confronto atteso da molto tempo, che ci ha gratificato, confermando quanto la strada intrapresa sia quella giusta: sempre più il Morellino racconta nel calice il proprio territorio. È stata per noi anche l’occasione per dare appuntamento a Vinitaly e al nostro evento dedicato alla denominazione in programma il 9 maggio a Scansano”.

Photo by Alessandro Fibbi

GLI ASSAGGI

Ecco la parte più gustosa di un articolo su un’anteprima, gli assaggi. Cominciamo col dire che complessivamente i vini targati 2021 hanno ottenuto ottimi risultati se si considera l’andamento climatico, per lo meno primaverile, del millesimo che con un’importante gelata nel mese di aprile ha messo a dura prova le cantine che hanno poi perso una parte del raccolto. La stagione è poi proseguita più che bene riequilibrando lo stato di maturazione delle uve. I Chianti sono vini ben eseguiti, vibranti e al contempo equilibrati, il più delle volte con massa fenolica già decisamente assestata. I Morellino di Scansano 2021 sono campioni figli di un millesimo per lo più caldo, che si riflette in vini dal bagaglio olfattivo solare e un tannino alquanto vispo.

Dal profilo completamente diverso ed altrettanto apprezzabile i Chianti Superiore e le sottozone Chianti Colli Fiorentini, Chianti Montespertoli e Chianti Rùfina, con campioni figli della secca e calda annata 2020. Sono rossi ricchi e spalluti in termini di struttura, sebbene non privi di quella salvifica acidità che connota la tipologia.

Riguardo ai Chianti mi soffermo sulle valutazioni dei vini “d’annata”, tralasciando quelle dei Riserva 2019, a cui darò spazio nella sezione DEGUSTAZIONE – VINO. Mentre sono descritti tutti i Morellino di Scansano presenti all’anteprima.

NOTE DI DEGUSTAZIONE

I campioni sono elencati in ordine alfabetico; per brevità non è contemplata l’analisi visiva, non ho inserito i punteggi, contraddistinguendo con un + quei vini a cui ho assegnato i punteggi di fascia medio/alta e con ++ i vini eccellenti.

CHIANTI 2021

Spazzavento

Naso classico, con frutta in bella mostra e grande pulizia d’insieme che si riflette in una bocca equilibrata e ampia.

Badia di Morrona “I Sodi del Paretaio” +

Tipica espressività olfattiva, sebbene giovanile risulta già godibile. Tannino di razza.

Bindi Sergardi “La Boncia” ++

Un tripudio di note di viola e spezie scure. Bocca intessuta da tannino dal notevole grip. Lungo il finale.

Buccia Nera “Guarniente”

Naso balsamico e fruttato, bocca lineare e di buon volume.

Camperchi “Prima Selezione” +

Decisamente tipico nell’essenza, ha naso compresso ma è già ottimamene equilibrato.

Campo al Monte ++

Gioviale e ben orchestrato il quadro olfattivo, con tannino disciolto e gustosa sapidità.

Cantina Sociale Colli Fiorentini – Valvirginio

Frutta matura e pastiglie alla violetta ad anticipare una bocca ben arrotondata.

Cantina Sociale Colli Fiorentini – Valvirginio / Governo all’Uso Toscano

Copiosi richiami alla frutta a pasta rossa e tinte appena verdi. Bocca di buon equilibrio.

Cantina Viticoltori Senesi Aretini

Naso ben inquadrato nella tipologia; bocca in assestamento con tannino ricco.

Cantina Viticoltori Senesi Aretini (Bio)

Sa di caramella alla frutta, un tocco di tabacco. Tannino di forte presa, chiude ammandorlato.

Bellini +

Abbondante la nota di frutta poi sprazzi di erbe aromatiche. Bocca gustosa e progressiva.

Bonacchi “Gentilesco” +

È un’esplosione di toni floreali, di spezie scure e mallo di noce. Ben rispondente ed equilibrato l’assaggio.

Casa di Monte ++

Gran bella performance olfattiva con note di frutta e fiori a volontà e un refolo di spezie scure. Bocca di livello con chiusura mentolata.

Castelli del Grevepesa ++

Profondità di aromi seguiti da toni di fiori e frutta. Bocca centratissima in termini di equilibrio.

Castello di Gabbiano “Cavaliere d’Oro”

Naso già completo nelle sensazioni speziate e fruttate; sorso ben organizzato seppure in divenire.

Castello di Poppiano “Le Terre” ++

Naso di classe, molto variegato e distinto. Bocca di notevole sviluppo con finale su ricordi d’arancia tarocco.

Castelvecchio in San Casciano Val di Pesa “Santa Caterina”

Naso di notevole dolcezza, dove spicca la sponda di frutta. Sorso altrettanto piacevole, non eccessivo il grip acido.

Cesani ++

Profumi invitanti di frutta matura e bocca ben proporzionata.

Dianella +

Naso orientato sulla frutta e sulle note di viola. Bocca convincente.

Fattoria La Leccia +

Naso completo, con soffi balsami ad anticipare un gusto avvincente.

Fattoria Lavacchio – Organic Lifestyle Since 1978 “Puro” +

Sempre una garanzia con l’ensemble fruttato-floreale al posto giusto e tocchi di macchia marina. Sorso vitale.

Fattoria Petriolo – Governo all’Uso Toscano

Al classico naso chiantigiano aggiunge toni minerali e una bocca di precisa corrispondenza.

Fattoria Uccelliera

Espressione diretta della tipologia, con eco floreale e sorso punteggiato dalla freschezza.

Marchesi Torrigiani +

Naso insistente su richiami di frutta croccante e rose. Gode di sano equilibrio e tannino ben disciolto.

Melini +

La matrice olfattiva è classica e convincente, la bocca si allunga con vigore.

Podere Volpaio Organic e Vegan Farm (Bio)

Richiama profumi netti di frutta sferrando un sorso dal bel grip acido.

Poggio Bonelli “Villa Chigi”

Con lui si gioca sul campo della dolcezza d’insieme. Sia del frutto che in bocca; decisamente distesa.

Tamburini The Boss +

Sa di frutta a pasta rossa, anche di bosco e refoli floreali; si sviluppa in bocca con giusta proporzione.

Tenuta Coeli Aola +

Naso altamente territoriale, con incursioni di erbe aromatiche. Sorso soppesato nelle componenti.

Tenuta di Castelfalfi +

Di grande profondità il naso, sa di ferro e radici. Sviluppo adeguato e ben ritmato al sorso.

Tenuta di Maiano

Bagaglio olfattivo in divenire, bocca fresca e agile.

Tenuta di Mensanello “Fili” +

Risoluto nei ricordi di frutta rossa e viola mammola. Non perde un colpo in bocca, con prolungata scia sapida.

Tenuta Sette Ponti “Vigna di Pallino” ++

Complesso e completo il naso, bocca luminosa, molto equilibrata.

Terre del Bruno

Nota decisa di rovere ancora da smaltire e bocca ben modulata.

Terre di San Gorgone “Il Bell’Antonio”

Profumi compressi e bello sviluppo fresco/sapido. Si farà.

Vecchia Cantina di Montepulciano “Vecchia Cantina”

Sta metabolizzando la giovinezza ma già promette bene. Da attendere.

Villa il Pozzo “Monticello”

Tanta frutta e note d’agrume. La bocca risponde bene e chiude ammandorlata.

CHIANTI COLLI ARETINI 2021

Mannucci Droandi +

Notevole la ricchezza fruttata e altrettanto stuzzicante la freschezza al gusto.

CHIANTI COLLI SENESI 2021

Fornacelle

Intermittenze balsamiche e ottima morbidezza in attacco, poi fenoli aitanti.

Bindi Sergardi “Al Canapo” ++

Alletta con profumi di frutti selvatici e menta. Teso e sapido, ha tannino già assestato.

Bindi Sergardi “Clusium”

Naso un po’ frenato dal legno di maturazione, bocca dall’acidità spinta. Si deve fare.

Fattoria di Fugnano “Da Fugnano”

Un tocco di mentolo abbraccia la componente fruttata. Sorso fresco e in divenire.

Geografico “Borgo alla Terra” +

Ensemble balsamico e bocca rotonda. Tannino disciolto e pettinato.

Poggio Salvi +

Tanta frutta croccante, il legno spinge su un tocco di canfora. Equilibrato.

Il Ciliegio “Poggio Orlando”

Semplice e lineare nella sua fattezza. Bocca pura.

Tenuta Casabianca +

Note intense di frutta e ricordi di china. Bel tiro dei tannini, vigorosi ma di classe.

CHIANTI MONTALBANO 2021

Fattoria Betti

Fresco nei ricordi di frutta, poi spezie ed emersioni balsamiche. In sostanziale equilibrio.

Tenuta di Artimino +

Naso di ottima integrazione aromatica, in scia erbe di campo. Bocca ricca.

Villa Bibbiani +

Coltre di rovere, poi bella emersione ferrosa. Spinta acida piacevole e giusta progressione.

CHIANTI COLLI FIORENTINI 2020

Cantina Sociale Colli Fiorentini – Valvirginio

Naso mentolato e gradevolmente fruttato. Bocca che gioca come un pendolo tra tensione e dolcezza.

Castelvecchio in San Casciano Val di Pesa +

China, frutta rossa e fiori per un bel naso completo. Buon equilibrio, tannino gentile.

Fattoria di Fiano “Ugo Bing” +

Ha un profilo complesso ed una bocca che convince per lunghezza.

Fattoria San Michele a Torri

Naso fresco e fruttato al contempo. Bocca gustosa.

Fattorie Giannozzi “Villa Marcialla”

Tono di viola, caramella alla frutta, mallo di noce. Fresco e sbarazzino.

Lanciola

Viola mammola, ciliegia e ricordi di moka. Sorso ancora tesissimo.

Malenchini

Bel naso diretto e classico; porge un gusto sincero ed equilibrato.

Marzocco di Poppiano

Profuma di viola mammola, rosa e ciliegia. Fresco, ha buon grip tannico.

Tenuta San Vito

Nota boisé, frutto pieno e bocca un tantino seduta.

Torre a Cona “Crociferro” ++

Naso puro di violetta e frutta selvatica, scia di mentolo. Bocca ben tesa e sapida, tannino di rango.

CHIANTI MONTESPERTOLI 2020

Cantina Sociale Colli Fiorentini – Valvirginio +

Minerale e intenso il naso; sorso sapido e gustoso.

Castello Sonnino +

Al naso tipico aggiunge mentolo e tabacco da fiuto. Tannino mordente e chiusura rispondente.

Podere dell’Anselmo Fabrizio Forconi

Confettura di frutta rossa e spezie scure compongono il naso. Bocca dallo sviluppo morbido.

Tenuta Barbadoro “Il Guido”

Frutta e fiori a volontà, poi liquirizia e tono boisé. Sorso rotondo.

Tenuta di Morzano “My Morzano”

Profilo olfattivo schietto, con incursioni di rovere. Bocca equilibrata.

Tenuta Moriano

Frutta a bacca nera e tabacco. Fresco e in sviluppo la massa fenolica.

CHIANTI RUFINA 2020

Borgo Macereto “LA Fuga” +

Ciliegia e fragola in primo piano poi tocco mentolato. Bocca gustosa, tannino integrato.

Cantine Bellini +

Confettura di ciliegia e frutta selvatica. La spinta fresca si sente sulla distanza ed è gradevole.

Colognole +

Frutta rossa matura e molto dolce; affiora il legno in seconda battuta. Bocca cremosa, tannino degno di nota.

Fattoria Lavacchio – Organic Lifestyle Since 1978 “Cedro” ++

Completo il bagaglio fruttato, ha intensità da vendere e una bocca ben assestata.

Frascole ++

Intreccia ricordi di sottobosco a toni di frutta, anche selvatica e bacche. Bocca freschissima e tannino garbato.

Grignano

Bouquet floreale e arancia all’orizzonte. Sorso di buona progressione. Chiude ammandorlato.

Marchesi Gondi “San Giuliano”

Nota di menta e frutta compressa. Bocca adeguata al naso.

Villa Travignoli ++

Una sicurezza nel côté fruttato e nella progressione gustativa. Ottima la persistenza.

CHIANTI SUPERIORE 2020

Spazzavento

Naso con pennellate di spezie dolci e frutta. Sorso in assestamento.

Buccia Nera “Sassocupo”

Concentrato nella componente fruttata, ha attacco notevolmente dolce e chiosa ammandorlata.

Camperchi “Campidivini La Villa” +

Una cascata di frutta, china, mallo di noce, spezie. Bello sviluppo gustativo.

Castello del Trebbio ++

Frutta matura, tocco balsamico e minerale. Modula equilibrio e fenoli aggraziati.

Colognole

Naso distinto e successione di aromi al gusto ben rispettata. Chiude pulito.

Fattoria di Poggiopiano Galardi “Voce alla Terra”

Note di spezie dolci ficcanti a sorreggere un bel frutto maturo. Bocca in divenire.

Fattoria La Leccia ++

Convince il mix olfattivo completo e la cadenza con cui emergono le durezze. Persistente.

Fattoria Uccelliera +

Avvinghiate le note di frutta che si distendono poi in una cristallina progressione del gusto.

Poggio del Moro

Notevole l’apporto di amarena e visciola, che puntuale si ritrova in una bocca rotonda.

Ruffino ++

Apertura aromatica elegante di rose e toni balsamici, dimostra vitalità e dote tannica di gran classe.

Tenuta Sette Ponti “Vigna di Pallino” ++

Bel naso variegato e lussuoso, bocca d’equilibrio con massa tannica ben pettinata. Chiude soave.

Tenute San Fabiano “Etichetta Nera” ++

Richiama toni d’arancia e frutta di bosco, spezie e tono balsamico. Sorso elegante e tannino da podio.

Usilian del Vescovo “Biologico” +

Rosa canina, viola mammola e liquirizia al naso. La bocca ha presa e vigore.

MORELLINO 2021

Alberto Motta “Guerino”

Giovanile nell’essenza, frutta dolce e morbidezza d’insieme.

Antonio Camillo +

È un coacervo di fiori e frutta da cui spicca la nota d’arancia. Gode di tannino di ottima fattura.

Poggio Nibbiale

Valido l’impianto olfattivo, sorso dalla freschezza accentuata.

Bruni “Marteto”

Balsamico, con tocchi di erbe aromatiche. Caldo e progressivo.

Castelli del Grevepesa “Solatro”

Tipico, vitale e ben espresso. Bocca in divenire.

Col di Bacche +

Bouquet complesso e mediterraneo; grande corpo ed energia al gusto.

Fattoria di Magliano “Heba”

Profumi di spezie dolci e più cupi di inchiostro, per una bocca dal tannino baldanzoso.

Fattoria Le Pupille +

Sempre una garanzia con il suo naso classicheggiante e sorso ben teso.

Fattoria Mantellassi “Il Mago di O3”

Declina frutta rossa, salamoia, un filo di vaniglia. Sviluppo morbido con finale di buon allungo.

Fattoria San Felo

Si snoda tra profumi di spezie, fiori ed erbe mediterranee. Sorso piacevolmente equilibrato.

Frescobaldi “Santa Maria” +

Naso ghiotto, dall’essenza dolce di frutta, cipria, poi erbe officinali. Bocca tesa, tannino in assestamento.

I Cavallini +

Un mare di spezie scure, e toni classici. Tannino di bella presa.

Massi di Mandorlaia ++

Ha bouquet completo con nitide note di frutta, fiori e humus. Rispondente e gustoso al sorso, ha tannini estratti a dovere.

Morisfarms ++

Mediterraneo il naso con toni di frutta selvatica e olive nere. Bocca di bel peso, tannino di classe.

Podere Casina +

Carattere olfattivo altamente fruttato, spunti ferrosi e tannino ben domato.

Poggio Argentiera “Bellamarsilia” ++

Naso irresistibile e bocca succosa, con massa tannica appropriata e ben definita.

Poggio Maestrino “Spiaggiole”

Decisamente tipico nelle sensazioni olfattive. Bocca rispondente senza cedimenti.

Riccardo Capua “L’Anime a Rallegrar” +

All’inizio di una bella parabola evolutiva, è intenso e brillante nella persistenza.

Rocca delle Macie “Campo Maccione” ++

Didascalico e puro nel quadro olfattivo completo; sebbene la bocca sia in divenire ha già tannino smussato e notevole lunghezza.

Tenuta Ghiaccio Forte

Pennellate boisé e frutta rossa in evidenza. Bocca ancora contratta.

Tenuta Pietramora “Petramora”

Pulito e incalzante nei profumi di agrumi ed erbe aromatiche. Sorso dal tannino vigoroso.

Tenuta Pietramora “Brumaio”

Bella e avvincente la composizione aromatica; dote tannica un po’ invadente.

Tenuta Val di Falco

Naso intrigante e classico. Oscilla tra la morbidezza e il tannino virile.

Terenzi

Integrità dei toni olfattivi e gusto in assestamento. Si farà.

Terre dell’Etruria “Giogo” +

Tanta frutta matura nel bouquet e bocca davvero ben architettata. Crescerà.

Val delle Rose Cecchi +

Sa di carcadè, erbe aromatiche e rose. Sorso coerente, dal tannino pregiato.

Vignaioli del Morellino di Scansano “Roggiano”

Tabacco al mentolo, fiori primaverili e una bocca proporzionata.

Vignaioli del Morellino di Scansano “Roggiano Bio” +

Naso di territorio, cristallino ed intenso; tannino dal giusto grip.

Vignaioli del Morellino di Scansano “Vigna Benefizio”

Buona cadenza di aromi e sano equilibrio al gusto.

MORELLINO RISERVA 2019

Alberto Motta +

Naso già ben espressivo ed eloquente, sorso che gode di preciso equilibrio.

Belguardo “Bronzone”

Al naso si distende con profumi tipici e refoli di rovere. Bocca dal tannino delicato.

Bruni “Laire” ++

Impressione olfattiva nitida sul frutto e di grande intensità aromatica. Equilibrio e forza pseudocalorica al gusto.

La Selva “Colli dell’Uccellina” ++

Determinato e territoriale il bouquet che prepara ad un sorso con bella scossa fresca.

Fattoria Le Pupille ++

Decisamente elegante la progenie di sensazioni odorose, con filo mentolato. Bocca di assoluta proporzione.

Mantellassi “Sentinelle”

Naso old style e bella personalità gustativa per un campione in divenire.

Montecivoli “Montianvecchio”

Profumi profondi e mediterranei per un gusto ancora rigido.

Morisfarms ++

Grande espressione della tipologia, sebbene ancora giovane rimarca degna classe nell’insieme.

Val delle Rose Cecchi “Poggio al Leone”

Ciliegie, amarene, frutti selvatici a comporre un naso pimpante e netto. Gusto in assestamento.

Val di Toro “Revisco”

Al principio del suo percorso evolutivo: è in fase di armonizzazione sia olfattiva che gustativa.

ULTIMI POST
2022-04-08T16:38:23+01:00
Go to Top