Tenuta di Lilliano

Home » Tenuta di Lilliano
Morbi vitae purus dictum, ultrices tellus in, gravida lectus.

Con la testa ho sempre volato in alto, ed ora che siamo costretti ad avere meno occasioni di viaggio la mente va ancora più in su a cercare emozioni. Quando si conduce un mezzo a motore non si deve bere mai (!), ma quando si atterra e si visita una realtà come Lilliano l’assaggio è d’obbligo, perché qui non si tratta più di storia ma di un racconto Chiantigiano senza tempo.

Credo che moderno non sia sinonimo di più efficiente. L’ossessione della tecnologia enologica è in realtà un semplice complemento della frenesia dei tempi attuali. Vi sono cantine che dimostrano come storia enologica e moderne lavorazioni non sono in contrasto tra loro, ma per contro si rinforzano a vicenda. La visita alla cantina della Tenuta dei Ruspoli lascia trasparire questa idea: un romantico tuffo nel passato dove sono le botti grandi in legno di rovere a farla da padrone, e ben 24 vasche di cemento vetrificato che hanno oltre quattro decenni sulle spalle. Alla tenuta storica il vino lo si fa dal Medioevo e dai primi del Novecento sotto le amorevoli cure dei Ruspoli-Berlingeri, nobile famiglia del patriziato papalino, con la principessa Eleonora tra le prime donne del vino italiano ad imbottigliare a fine anni Cinquanta. Da qualche anno il testimone è passato ai figli, con Giulio, architetto dalle straordinarie competenze enologiche e presidente onorario dell’associazione dei produttori del Gallo Nero, coadiuvato dal bravo nipote Alessandro a proseguire nel solco della tradizione. Grandi vini da un grande territorio, quello di Castellina in Chianti, dai terreni permei di alberese e calcare che favoriscono il côté acido di campioni capaci di meravigliose evoluzioni in bottiglia.

Web Site

Gallery

Un rosso nobile altamente territoriale, di gran carattere e dalla persistenza incredibile, che mi stupisce con la migliore versione di sempre. L’azienda vale il viaggio oltre che per assaggiare la straordinaria produzione vinicola, per godere di momenti di relax alloggiando nelle ex case coloniche finemente ristrutturate.

Chianti Classico Gran Selezione 2016

LA DEGUSTAZIONE
ULTIMI POST
2021-04-23T17:47:17+01:00
Torna in cima