12 Pasos 2017 JUAN PABLO GRASSI

Home » 12 Pasos 2017 JUAN PABLO GRASSI

ANNATA:

2017

PRODUTTORE:

Juan Pablo Grassi

PUNTEGGIO:

92

NAZIONE:

Italia

REGIONE:

Veneto

FILOSOFIA PRODUTTIVA:

Convenzionale

COLORE:

Rosso

TIPOLOGIA:

Secco

DENOMINAZIONE:

Igt

FORMATO BOTTIGLIA (L):

0,750

GRADAZIONE (%):

16.3

PREZZO:

70

UVE:

Rebo 100%

Luca

DEGUSTAZIONE:

È campione di espressività, capace di coniugare potenza pseudocalorica alla piacevolezza ed ampiezza dei profumi. Manto rubino dai riflessi granato per un bouquet fatto di ciliegia sotto spirito e bacche selvatiche, fiori appassiti e nota di sottobosco, spezie scure e traccia boisé. Al gusto è potente, ricco e appagante, con il bello di una massa fenolica di esemplare estrazione e il tintinnio della freschezza che lo alleggerisce. Finale molto lungo e ben rispondente. Solo 1.000 bottiglie numerate.

ABBINAMENTO:

Tapas

ANNATA:

2017

PRODUTTORE:

Juan Pablo Grassi

PUNTEGGIO:

92

NAZIONE:

Italia

REGIONE:

Veneto

FILOSOFIA PRODUTTIVA:

Convenzionale

COLORE:

Rosso

TIPOLOGIA:

Secco

DENOMINAZIONE:

Igt

FORMATO BOTTIGLIA (L):

0,750

GRADAZIONE (%):

16.3

PREZZO: 

70

UVE:

Rebo 100%

Icona Luca Grippo 100

DEGUSTAZIONE:

È campione di espressività, capace di coniugare potenza pseudocalorica alla piacevolezza ed ampiezza dei profumi. Manto rubino dai riflessi granato per un bouquet fatto di ciliegia sotto spirito e bacche selvatiche, fiori appassiti e nota di sottobosco, spezie scure e traccia boisé. Al gusto è potente, ricco e appagante, con il bello di una massa fenolica di esemplare estrazione e il tintinnio della freschezza che lo alleggerisce. Finale molto lungo e ben rispondente. Solo 1.000 bottiglie numerate.

ABBINAMENTO:

Tapas

MATURAZIONE

36m. botte grande

Icona Temperatura

TEMPERATURA

18° C

Bicchiere Grande

BICCHIERE

Grande

QUANDO BERE

dal 2021

Con Juan Pablo Grassi non abbiamo ancora avuto modo di conoscerci di persona. È l’effetto di questa maledetta pandemia che ci limita negli spostamenti, ma quando ci siamo sentiti a telefono ho avuto la sensazione che la nostra fosse una conoscenza antica. La sua voce amica mi ha svelato che la nostra vita ha più di qualcosa in comune: entrambi amiamo l’Argentina, lui per nascita, io per passione; ambedue siamo legati al Veneto, io per natali lui per lavoro, tutti e due veneriamo il Vino, ognuno con la propria inclinazione. La sua carriera di enologo è la storia di un sogno, dall’Argentina al Cile, alla California, e poi in Valpolicella dove presso un’importante azienda ha acquistato un gusto produttivo ancor più elegante. Nella sua vita la favola dell’enologo si confonde con quella di vignaiolo quando si imbatte in una vigna straordinaria a Negrar, se ne innamora e comincia a produrre un vino da Rebo, varietà frutto dell’incrocio tra Teroldego e Merlot, con il tradizionale metodo dell’appassimento. È in vigna che lo immagino come un antico imperatore sulla scena, dove oggi accanto ai suoi filari è stato rinvenuto un impressionante mosaico romano del III secolo, ed è nel calice di questo splendido rosso che immagino la sua personalità, forte, cordiale e nobile.

WEB SITE
ULTIMI POST
2021-05-23T20:46:45+01:00
Torna in cima