ANNATA:

2011

PRODUTTORE:

Giuseppe Quintarelli

PUNTEGGIO:

96

NAZIONE:

Italia

REGIONE:

Veneto

FILOSOFIA PRODUTTIVA:

Convenzionale

COLORE:

Rosso

TIPOLOGIA:

Secco

DENOMINAZIONE:

Docg

FORMATO BOTTIGLIA (L):

0,750

GRADAZIONE (%):

16.5

PREZZO:

300

UVE:

Corvina, Corvinone, Rondinella, a.v.

DEGUSTAZIONE:

Rubino dalle nuance granato. Il naso è catturato da aromi di cacao e tabacco Virginia, una girandola di sensazioni di prugna e ciliegia nera, mora e amarena sotto spirito, un tocco di fumo e di rosa rossa. Bocca rotonda e potente, ha tannini incredibilmente setosi e giusta freschezza, malgrado la materia straordinaria. In chiusura spezie dolci per un finale di persistenza sbalorditiva.

ABBINAMENTO:

Soprèssa veneta

ANNATA:

2011

PRODUTTORE:

Giuseppe Quintarelli

PUNTEGGIO:

96

NAZIONE:

Italia

REGIONE:

Veneto

FILOSOFIA PRODUTTIVA:

Convenzionale

COLORE:

Rosso

TIPOLOGIA:

Secco

DENOMINAZIONE:

Docg

FORMATO BOTTIGLIA (L):

0,750

GRADAZIONE (%):

16.5

PREZZO: 

300

UVE:

Corvina, Corvinone, Rondinella, a.v.

DEGUSTAZIONE:

Rubino dalle nuance granato. Il naso è catturato da aromi di cacao e tabacco Virginia, una girandola di sensazioni di prugna e ciliegia nera, mora e amarena sotto spirito, un tocco di fumo e di rosa rossa. Bocca rotonda e potente, ha tannini incredibilmente setosi e giusta freschezza, malgrado la materia straordinaria. In chiusura spezie dolci per un finale di persistenza sbalorditiva.

ABBINAMENTO:

Soprèssa veneta

MATURAZIONE

7 anni botte grande

TEMPERATURA

18° C

BICCHIERE

Riserva

QUANDO BERE

dal 2021

Ecco un altro grande vino irresistibile! L’Amarone è uno di quei vini che dopo l’assaggio non si scorda più, se non altro perché metterà in dubbio ciò che si è già degustato. È come se fosse un passepartout per il cuore di ogni appassionato: ci riscalda con il suo calore, ci conforta, ci rapisce. I Romani piantarono vigne sulle colline intorno Verona e si narra furono loro a sviluppare un metodo di semi appassimento delle uve che oggi è alla base dell’Amarone. Parente stretto del dolce Recioto, addirittura fino al ’90 veniva denominato in etichetta come Recioto Amarone, questo è rosso da grandi piatti della cucina, anche se io lo amo accostato alla Soprèssa veneta, il salume della festa.

Ho assaggiato questa bottiglia perché è il vino preferito di uno dei miei più grandi amici, lui è un cultore della tavola e del buon bere, un oino pòtes, parole greche con cui il poeta Anacreonte indicava il giudizioso conoscitore del vino. Quello dei Quintarelli è l’emblema dell’Amarone, un vino mitico e ricercatissimo dai collezionisti di tutto il mondo, figlio di un’azienda con una comunicazione alle spalle poco strutturata, d’altronde quando uno è una leggenda a livello internazionale a cosa gli servono i riflettori?

ULTIMI POST
2021-06-10T22:00:18+01:00
Go to Top