ANNATA:

2015

PRODUTTORE:

Fagnani

PUNTEGGIO:

95

NAZIONE:

Italia

REGIONE:

Toscana

FILOSOFIA PRODUTTIVA:

Convenzionale

COLORE:

Rosso

TIPOLOGIA:

Secco

DENOMINAZIONE:

Docg

FORMATO BOTTIGLIA (L):

0,750

GRADAZIONE (%):

15.5

PREZZO:

95

UVE:

Sangiovese 100%

DEGUSTAZIONE:

Che belle le lettere di gioventù, soprattutto quelle d’amore e seduzione, ricevute furtivamente e lette sino a notte fonda, mille e mille volte. Così cominciavano le storie d’amore un tempo: uno sguardo, le prime parole, tante lettere; ecco l’essenza dell’amore raccontata tra una donna ed un uomo come fosse la gemma più bella, con fiumi di parole d’inchiostro da leggere e ancora rileggere.

È successo a tutti di scaldarsi l’anima con una lettera, nulla di più amoroso e verace, ed è successo a tanti, e a me spessissimo di volerla rileggere come si fa leggere ripetutamente un buon vino. Quando ho assaggiato questa regale Riserva di Brunello dei Fagnani, al primo bicchiere sono stato investito dal ricordo del profumo di un mazzo di rose folto ed elegante, di quei grandi fasci che si donano assieme ad una lettera alla più bella delle amanti. E poi il secondo e il terzo bicchiere, quello dei piccoli frutti rossi croccanti e delle note eteree, dell’accennato sottobosco fungino, del pepe, del cuoio, della macchia tirrenica. Il gusto poi, straordinario, dirompente, succoso, attrae con tannino dolce e levigato come smussata è la sua persistenza che ogni parola fatica a descrivere. Un gran rosso che si trasformerà nel tempo, oggi già buonissimo.

ABBINAMENTO:

Filetto di manzo al tartufo estivo del ristorante Bagoga di Siena

ANNATA:

2015

PRODUTTORE:

Fagnani

PUNTEGGIO:

95

NAZIONE:

Italia

REGIONE:

Toscana

FILOSOFIA PRODUTTIVA:

Convenzionale

COLORE:

Rosso

TIPOLOGIA:

Secco

DENOMINAZIONE:

Docg

FORMATO BOTTIGLIA (L):

0,750

GRADAZIONE (%):

15.5

PREZZO: 

95

UVE:

Sangiovese 100%

DEGUSTAZIONE:

Che belle le lettere di gioventù, soprattutto quelle d’amore e seduzione, ricevute furtivamente e lette sino a notte fonda, mille e mille volte. Così cominciavano le storie d’amore un tempo: uno sguardo, le prime parole, tante lettere; ecco l’essenza dell’amore raccontata tra una donna ed un uomo come fosse la gemma più bella, con fiumi di parole d’inchiostro da leggere e ancora rileggere.

È successo a tutti di scaldarsi l’anima con una lettera, nulla di più amoroso e verace, ed è successo a tanti, e a me spessissimo di volerla rileggere come si fa leggere ripetutamente un buon vino. Quando ho assaggiato questa regale Riserva di Brunello dei Fagnani, al primo bicchiere sono stato investito dal ricordo del profumo di un mazzo di rose folto ed elegante, di quei grandi fasci che si donano assieme ad una lettera alla più bella delle amanti. E poi il secondo e il terzo bicchiere, quello dei piccoli frutti rossi croccanti e delle note eteree, dell’accennato sottobosco fungino, del pepe, del cuoio, della macchia tirrenica. Il gusto poi, straordinario, dirompente, succoso, attrae con tannino dolce e levigato come smussata è la sua persistenza che ogni parola fatica a descrivere. Un gran rosso che si trasformerà nel tempo, oggi già buonissimo.

ABBINAMENTO:

Filetto di manzo al tartufo estivo del ristorante Bagoga di Siena

MATURAZIONE

48m. botte grande

TEMPERATURA

18° C

BICCHIERE

Riserva

QUANDO BERE

dal 2021

WEB SITE
ULTIMI POST
2021-05-11T23:49:25+01:00
Go to Top