ANNATA:

1989

PRODUTTORE:

Krug

PUNTEGGIO:

98

NAZIONE:

Francia

REGIONE:

---

FILOSOFIA PRODUTTIVA:

Biodinamico

COLORE:

Bianco

TIPOLOGIA:

Spumante

DENOMINAZIONE:

---

FORMATO BOTTIGLIA (L):

0,750

GRADAZIONE (%):

12

PREZZO:

700

UVE:

Pinot Noir 47%, Chardonnay 29%, Pinot Meunier 24%

DEGUSTAZIONE:

Manto oro sfavillante, reso ancor più lucente da un perlage raffinato. Il naso è cangiante e prezioso: la nota di burro fuso domina il quadro, poi frutta esotica e agrumi canditi si accompagnano a toni di torrone e noci tostate, crema catalana e cacao, in gioioso contrasto con tracce minerali di stampo marino e pepe bianco. Registro aromatico immutato anche al sorso, assai tonico e decisamente vibrante nella freschezza. Un vino di potenza calibrata, dall’equilibrio perfetto. Chiude lunghissimo con ricordi di mela annurca.

ABBINAMENTO:

Fiori di zucca ripieni e filetti di baccalà in pastella

ANNATA:

1989

PRODUTTORE:

Krug

PUNTEGGIO:

98

NAZIONE:

Francia

REGIONE:

---

FILOSOFIA PRODUTTIVA:

Biodinamico

COLORE:

Bianco

TIPOLOGIA:

Spumante

DENOMINAZIONE:

---

FORMATO BOTTIGLIA (L):

0,750

GRADAZIONE (%):

12

PREZZO: 

700

UVE:

Pinot Noir 47%, Chardonnay 29%, Pinot Meunier 24%

DEGUSTAZIONE:

Manto oro sfavillante, reso ancor più lucente da un perlage raffinato. Il naso è cangiante e prezioso: la nota di burro fuso domina il quadro, poi frutta esotica e agrumi canditi si accompagnano a toni di torrone e noci tostate, crema catalana e cacao, in gioioso contrasto con tracce minerali di stampo marino e pepe bianco. Registro aromatico immutato anche al sorso, assai tonico e decisamente vibrante nella freschezza. Un vino di potenza calibrata, dall’equilibrio perfetto. Chiude lunghissimo con ricordi di mela annurca.

ABBINAMENTO:

Fiori di zucca ripieni e filetti di baccalà in pastella

MATURAZIONE

N. D.

TEMPERATURA

12° C

BICCHIERE

Champagne

QUANDO BERE

dal 2021

Oggi vi scrivo dopo un volo appassionante. Siamo partiti al mattino di una giornata dall’aria fresca e frizzante e giunti a terra abbiamo festeggiato le emozioni con un brindisi importante. Voglio tornare sullo Champagne Krug 1989, che ho bevuto anni orsono, il cui riassaggio definisce nuovi traguardi gusto-olfattivi. Se una quindicina di anni fa nei miei appunti appariva nella sua perfezione il tripudio del “tutto aperto” – tanta frutta, note burrose con lievi tratti di cioccolato bianco e minerali e un’acidità straordinaria – oggi il registro si fa ancora più profondo.

WEB SITE
ULTIMI POST
2021-05-26T23:18:58+01:00
Go to Top