Franciacorta Dosage Zéro Grande Annata 2010 CASTELLO BONOMI

Home » Franciacorta Dosage Zéro Grande Annata 2010 CASTELLO BONOMI

ANNATA:

2010

PRODUTTORE:

Castello Bonomi

PUNTEGGIO:

92

NAZIONE:

Italia

REGIONE:

Lombardia

FILOSOFIA PRODUTTIVA:

Biologico

COLORE:

Bianco

TIPOLOGIA:

Spumante

DENOMINAZIONE:

Docg

FORMATO BOTTIGLIA (L):

0,750

GRADAZIONE (%):

12.5

PREZZO:

30

UVE:

Chardonnay 50%, Pinot Nero 50%

Luca

DEGUSTAZIONE:

Il rigore con cui si lavorano le vigne è traslato in cantina dove la cuvée esclude vins de reserve e lo spumante degustato permane 100 mesi sur lies prima della sboccatura. Il calice è brillante con toni oro, che la grana minuta e continua del perlage rimanda gioiosa. Solare il carattere, con toni di frutta esotica, fiori di mandorlo e nèroli, intrecciati a nocciola, vena minerale, spezie dolci e un’idea fumé. Cremoso, con sottile impuntatura fresco-sapida che culmina in un finale pregiato, completato da note di miele e confetto.

ABBINAMENTO:

Rombo in salsa allo zafferano

ANNATA:

2010

PRODUTTORE:

Castello Bonomi

PUNTEGGIO:

92

NAZIONE:

Italia

REGIONE:

Lombardia

FILOSOFIA PRODUTTIVA:

Biologico

COLORE:

Bianco

TIPOLOGIA:

Spumante

DENOMINAZIONE:

Docg

FORMATO BOTTIGLIA (L):

0,750

GRADAZIONE (%):

12.5

PREZZO: 

30

UVE:

Chardonnay 50%, Pinot Nero 50%

Icona Luca Grippo 100

DEGUSTAZIONE:

Il rigore con cui si lavorano le vigne è traslato in cantina dove la cuvée esclude vins de reserve e lo spumante degustato permane 100 mesi sur lies prima della sboccatura. Il calice è brillante con toni oro, che la grana minuta e continua del perlage rimanda gioiosa. Solare il carattere, con toni di frutta esotica, fiori di mandorlo e nèroli, intrecciati a nocciola, vena minerale, spezie dolci e un’idea fumé. Cremoso, con sottile impuntatura fresco-sapida che culmina in un finale pregiato, completato da note di miele e confetto.

ABBINAMENTO:

Rombo in salsa allo zafferano

MATURAZIONE

100m. sui lieviti

Icona Temperatura

TEMPERATURA

6° C

Bicchiere Spumante

BICCHIERE

Spumante

QUANDO BERE

dal 2021

Percorsa da Brescia a Bergamo la Provinciale che corre parallela all’autostrada, s’incontra Coccaglio, comune meridionale della Franciacorta dove anticamente, come in tutta la zona, la bonifica e la coltura delle terre appartenne ai monaci benedettini, e dunque esentata (francae) da tasse (curtes), da qui il nome Franciacorta. Questo areale delimitato dal Monte Orfano e dal Monte Alto ospita il Castello Bonomi, unico esempio di chateau, per dirla alla francese, di zona. Il terreno collinare su cui poggiano le vigne di casa è formato da residui organici di origine marina calcificati, e ciò rende il suolo ricchissimo e fertile, dove sono le correnti temperate del Lago d’Iseo e le escursioni termiche tra il giorno e la notte portate dalle brezze che spirano dalla Val Camonica, a determinare condizioni ideali per fare vini straordinari. Il castello mi ricorda l’eclettico stile Liberty di Coppedè, e i vini che vi si producono un esempio non solo bello, ma splendido, di solarità da microclima mediterraneo, si pensi alle piante di cappero (!) che crescono sulle mura del maniero.

WEB SITE
ULTIMI POST
2021-05-01T22:16:38+01:00
Torna in cima