ANNATA:

2017

PRODUTTORE:

Catena Zapata

PUNTEGGIO:

96

NAZIONE:

Argentina

REGIONE:

---

FILOSOFIA PRODUTTIVA:

Convenzionale

COLORE:

Rosso

TIPOLOGIA:

Secco

DENOMINAZIONE:

---

FORMATO BOTTIGLIA (L):

0,750

GRADAZIONE (%):

14

PREZZO:

96

UVE:

Malbec 100%

DEGUSTAZIONE:

Dal Vigneto prefillosserico Angelica (920 m), distretto di Lunlunta, Regione di Maipú e Vigneto Nicasia (1.095 m) nel distretto La Consulta, Valle dell'Uco entrambi a Mendoza.

Di un bel rubino inchiostrato, è ampio ed etereo, perfetto nei profumi di ciliegie nere e frutti selvatici, prugne e legno di sandalo, impreziositi da note terziarie di spezie dolci, scatola di sigari, un pizzico di fumo. Ricco già in attacco, è contornato da brillante acidità e sbandiera tannini composti e ben disciolti. Lunghissima la persistenza con netti ritorni di spezie e tabacco.

ABBINAMENTO:

Carne a la olla, manzo cotto in pentola al Malbec

ANNATA:

2017

PRODUTTORE:

Catena Zapata

PUNTEGGIO:

96

NAZIONE:

Argentina

REGIONE:

---

FILOSOFIA PRODUTTIVA:

Convenzionale

COLORE:

Rosso

TIPOLOGIA:

Secco

DENOMINAZIONE:

---

FORMATO BOTTIGLIA (L):

0,750

GRADAZIONE (%):

14

PREZZO: 

96

UVE:

Malbec 100%

DEGUSTAZIONE:

Dal Vigneto prefillosserico Angelica (920 m), distretto di Lunlunta, Regione di Maipú e Vigneto Nicasia (1.095 m) nel distretto La Consulta, Valle dell'Uco entrambi a Mendoza.

Di un bel rubino inchiostrato, è ampio ed etereo, perfetto nei profumi di ciliegie nere e frutti selvatici, prugne e legno di sandalo, impreziositi da note terziarie di spezie dolci, scatola di sigari, un pizzico di fumo. Ricco già in attacco, è contornato da brillante acidità e sbandiera tannini composti e ben disciolti. Lunghissima la persistenza con netti ritorni di spezie e tabacco.

ABBINAMENTO:

Carne a la olla, manzo cotto in pentola al Malbec

MATURAZIONE

Barrique per 18 mesi

TEMPERATURA

18° C

BICCHIERE

Grande

QUANDO BERE

dal 2021

Il Malbec è tra i più nobili vitigni a bacca rossa, ma chi è curioso di voler incontrare delle vere stelle deve emigrare nell’altro emisfero, e più propriamente in Argentina, dove clima e territorio sono perfetti per questa varietà.

Nell’etichetta di questo importante vino argentino la sublime arte iconica dell’artista @rickshaefer narra la storia epica dell’uva attraverso figure femminili che non smettono di brillare in una sorta di continuum temporale che dal Medioevo si spinge fino ai giorni nostri. Eleonora d’Aquitania, la regina-duchessa appassionata di vino, che staziona d’innanzi al ponte di Cahors, rappresenta la nascita del Malbec nel Vecchio Mondo. Poi Anna Mosceta, l’emigrante di origine italiana bisnonna degli attuali proprietari, raffigura il grande afflusso di gente che mise in contatto l’Europa alle Americhe portando con sé lo stile dei suoi vini e le proprie varietà. La fillossera, malattia della vite che a metà ‘800 interruppe l’età dell’oro del vino europeo, graziando la sua espansione nelle Americhe. Infine, Adrianna Catena, rappresenta la quarta generazione della famiglia che ha rivoluzionato il concetto di Malbec realizzando impianti a 1450 metri slm, con l’idea di far toccare all’uva il cielo.

WEB SITE
ULTIMI POST
2021-11-15T23:51:21+01:00
Go to Top