ANNATA:

2018

PRODUTTORE:

Colleonorato

PUNTEGGIO:

90

NAZIONE:

Italia

REGIONE:

Marche

FILOSOFIA PRODUTTIVA:

Biologico

COLORE:

Bianco

TIPOLOGIA:

Secco

DENOMINAZIONE:

Doc

FORMATO BOTTIGLIA (L):

0,750

GRADAZIONE (%):

13

PREZZO:

17

UVE:

Verdicchio 100%

DEGUSTAZIONE:

Orientato sulla cifra stilistica della finezza, risplende di paglierino con luccichio oro-verde. Porge accattivante quadro olfattivo di matrice minerale, fiancheggiato da profumi di nespola e pesca, acacia, miele, finocchietto selvatico ed essenze balsamiche. Caldo e scattante al contempo, il gusto tesissimo riecheggia con grande accuratezza ogni nota di frutta - matura e succosa - poi si fa sapido e lauto di rimandi al fieno ed erbe aromatiche.

ABBINAMENTO:

Brodetto all'anconetana

ANNATA:

2018

PRODUTTORE:

Colleonorato

PUNTEGGIO:

90

NAZIONE:

Italia

REGIONE:

Marche

FILOSOFIA PRODUTTIVA:

Biologico

COLORE:

Bianco

TIPOLOGIA:

Secco

DENOMINAZIONE:

Doc

FORMATO BOTTIGLIA (L):

0,750

GRADAZIONE (%):

13

PREZZO: 

17

UVE:

Verdicchio 100%

DEGUSTAZIONE:

Orientato sulla cifra stilistica della finezza, risplende di paglierino con luccichio oro-verde. Porge accattivante quadro olfattivo di matrice minerale, fiancheggiato da profumi di nespola e pesca, acacia, miele, finocchietto selvatico ed essenze balsamiche. Caldo e scattante al contempo, il gusto tesissimo riecheggia con grande accuratezza ogni nota di frutta - matura e succosa - poi si fa sapido e lauto di rimandi al fieno ed erbe aromatiche.

ABBINAMENTO:

Brodetto all'anconetana

MATURAZIONE

9m. inox

TEMPERATURA

11° C

BICCHIERE

Bianco

QUANDO BERE

dal 2021

Il vino è ispiratore di cultura e la terra richiama a sé come null’altro può fare. Questa è la storia che ha il sapore di favola di Giulia Borioni, nata sopra una cantina dei primi del secolo scorso, a Jesi, straordinario areale marchigiano. Lei, giovanissima, alla laurea in Economia e Marketing ha preferito le vigne di casa, che il suo bisnonno aveva acquisito sotto la rocca di Pierosara dopo aver venduto con un carretto castagne e prosciutti in giro per la città.

La cantina è nuovissima, la tradizione vinicola in famiglia antica e gli impianti trentennali, taluni più giovani, godono di esposizione fantastica. A raccontare il sogno in questa etichetta è la stessa Giulia e il suo Luca, che si occupa con lei della vigna e della cantina: “Il Prologo è il racconto che si presenta, è la libertà e la spregiudicatezza: è il destino che prende la sua via e non quella prestabilita; la pallina fugge dalle mani del giullare, e decide quale vento seguire”. Ho raccolto le mie emozioni scrivendo di un vino che ha l’eleganza di una donna bellissima e la gioia dei suoi giovani produttori.

WEB SITE
ULTIMI POST
2021-06-10T22:01:47+02:00
Go to Top